Perché l’albero si fa l’8 dicembre?

Perché l'albero si fa l'8 dicembre?

Il fascino delle tradizioni natalizie

Il periodo natalizio è ricco di tradizioni e momenti di condivisione, ma una domanda che spesso affiora nelle conversazioni di questo periodo è: perché l’albero si fa l’8 dicembre? Questa pratica è profondamente radicata nella cultura di molti paesi, ma in particolare, in Italia, l’8 dicembre coincide con una festività religiosa importante, l’Immacolata Concezione, che segna l’inizio ufficiale delle celebrazioni natalizie.

Le origini di un simbolo natalizio

Per capire il motivo per cui l’albero si fa l’8 dicembre, è necessario fare un tuffo nel passato. La tradizione di addobbare un albero in occasione del Natale ha origini antiche, che si perdono nella notte dei tempi. Originariamente, pagani di varie culture europee celebravano il solstizio d’inverno decorando alberi sempreverdi, simbolo di vita eterna, con frutti e candele, come augurio di un nuovo inizio con il ritorno della luce.

Con la diffusione del Cristianesimo, molti dei riti pagani furono assimilati e riconvertiti in pratiche cristiane. L’albero di Natale, così come lo conosciamo oggi, è generalmente ritenuto un’usanza nata in Germania nel XVI secolo, anche se le prime testimonianze di alberi addobbati risalgono al Medioevo. Il fatto che l’albero si fa l’8 dicembre, in particolare, è un costume che si è rafforzato nel tempo, e che ha trovato nel calendario cristiano un perfetto giorno di inizio per questa tradizione.

L’Immacolata Concezione e l’albero di Natale

Ma perché l’albero si fa proprio l’8 dicembre? In Italia, questa data non è stata scelta a caso. L’8 dicembre è il giorno dedicato all’Immacolata Concezione, un dogma cattolico proclamato nel 1854 da Papa Pio IX, che afferma che la Vergine Maria è stata concepita senza peccato originale. Celebrare l’Immacolata Concezione significa quindi celebrare la purezza e la preparazione alla nascita di Gesù, e quale modo migliore per iniziare questo periodo di attesa se non decorando l’albero di Natale?

L’atto di decorare l’albero può essere visto come un gesto simbolico di preparazione e purificazione, proprio come Maria si preparò all’arrivo di Gesù. L’albero, che viene addobbato con luci, palline e altri ornamenti, è un segno di festa che illumina le case e riscalda i cuori, e ci ricorda che è tempo di iniziare il countdown verso il giorno di Natale.

Simbolismo e significato dell’albero

Ripetendo nuovamente la domanda: perché l’albero si fa l’8 dicembre? Possiamo anche riflettere sul profondo significato che l’albero ha assunto nel tempo. Simbolo di vita e di rinascita, l’albero di Natale rappresenta la speranza e la luce che si rinnova. Le sue decorazioni brillanti e colorate sono un richiamo alla gioia e alla bellezza delle piccole cose, mentre la stella o l’angelo posto sulla cima rappresentano la guida che ha condotto i Magi a Betlemme.

L’albero di Natale non è solo un ornamento, ma un vero e proprio angolo di riflessione e di spiritualità. Ci invita a fermarci e a meditare sul vero significato del Natale, un momento di pace e di condivisione, lontano dal frastuono e dalle frenesie quotidiane.

La tradizione dell’albero nel mondo

Anche se l’albero si fa l’8 dicembre in Italia, questa tradizione varia notevolmente da paese a paese. In alcuni luoghi, l’albero viene addobbato all’inizio dell’Avvento, mentre in altri viene allestito solo alla vigilia di Natale. In ogni caso, la pratica di decorare un albero è diventata un simbolo universale del periodo natalizio, un punto di incontro per famiglie e comunità.

Inoltre, la risposta alla domanda perché l’albero si fa l’8 dicembre può avere sfumature diverse a seconda delle tradizioni locali. In alcune zone, l’albero è legato a leggende e storie popolari che si tramandano di generazione in generazione, arricchendo il Natale di un fascino tutto particolare.

Conclusione: un gesto di unione e condivisione

Alla fine, comprendere perché l’albero si fa l’8 dicembre ci porta a riflettere su quanto le tradizioni natalizie siano un collante sociale e una fonte di magia e meraviglia. Preparare l’albero di Natale è un momento di gioia e di unione, un’occasione per stare insieme ai propri cari e per trasmettere valori e ricordi.

Quindi, quest’anno, quando l’8 dicembre arriverà e sarà tempo di tirare fuori gli addobbi natalizi, potremo farlo con una consapevolezza maggiore del significato storico e culturale di questo gesto. E mentre l’albero viene decorato, potremo sentirci parte di una storia lunga secoli, che ogni anno si rinnova, portando con sé un messaggio di pace e speranza per il futuro.